Storie Correlate

HR e trasformazione digitale: come guidare il cambiamento

La Trasformazione Digitale oramai si è consolidata nelle realtà aziendali di moltissime imprese, passando dall’essere una novità incerta al diventare una vera e propria risorsa da sfruttare per far crescere il business.

Il settore HR è quello più coinvolto in queste nuove dinamiche che impongono un ripensamento della People Strategy e nuovi approcci di business, legati anche ai nuovi scenari economici e sociali che hanno preso il sopravvento negli ultimi anni.

Ciò che emerge da questa situazione, quindi, è la necessità di una riprogettazione dei sistemi organizzativi interni ad un’azienda, di una rivoluzione nei processi e una riorganizzazione dei suoi obiettivi finali.

Tutto questo meccanismo passa indiscutibilmente attraverso gli esperti di risorse umane, risorse di cui i CEO sentono sempre più il bisogno per poter essere guidati nel cambiamento. Di conseguenza un’altra urgenza viene messa alla luce: cambiare il proprio mindset è inevitabile ed il settore HR necessita di personalità ibride con competenze trasversali.

Seppur  tutto questo possa sembrare una vera e propria matassa da sbrogliare, in realtà bastano un po’ di sangue freddo ed una giusta pianificazione del lavoro. Nell’articolo di oggi, ti voglio spiegare come si presenta in pratica la trasformazione digitale delle risorse umane, i motivi per cui le organizzazioni devono abbracciare questo cambiamento e fornirò alcuni esempi di come alcune aziende lo stanno conducendo con successo.

Imprenditori piccole medie imprese Fattoria dei Talenti Manuagere leadership

La digital transformation è ciò che dona un vantaggio competitivo sulla concorrenza e ti consentirà di trattenere i tuoi talenti e di attrarne altrettanti. Con il Sistema Manuagere poi, potrai venir supportato in ogni fase del processo e migliorarla, tracciando e analizzando gli sviluppi dei tuoi talenti, creando una tua academy aziendale per coltivare e condividere tutto il know how. Stimolerai e coinvolgerai le persone così che si sentano sempre più legate a te e alla tua azienda.

Allora, ti senti pronto al cambiamento? Iniziamo!

Trasformazione digitale vs Digitalizzazione

Prima di aprire un capitolo su cos’è e cosa significa davvero trasformazione digitale per il settore HR, voglio spiegarti una piccola differenza troppo spesso trascurata, oppure confusa: la Digital transformation non è la Digitalizzazione.

Molto spesso capita che questi due termini vengano considerati l’uno sinonimo dell’altro, tuttavia, seppur siano termini affini, nel concreto differenziano tantissimo.

In parole povere, la trasformazione digitale delle risorse umane implica l’adozione di strumenti, pratiche e strategie digitali per migliorare l’esperienza dei dipendenti e ottimizzare le prestazioni operative utilizzando pratiche automatizzate e basate sui dati. La trasformazione digitale delle risorse umane ha due facce: da un lato, si modificano le operazioni HR utilizzando la tecnologia e, dall’altro, si trasforma la forza lavoro e il modo in cui le cose vengono fatte sul posto di lavoro.

Project management gestione HR in smart working capitale umano Manuagere sistema di Fattoria dei Talenti formazione e sviluppo delle risorse umane

Per avere successo, la digital transformation non si limita a ottimizzare i processi HR. Se fatta bene, dovrebbe avere un effetto olistico e migliorare l’organizzazione nel suo complesso. Se vista in questo modo, per una strategia di trasformazione digitale onnicomprensiva, è necessario che le risorse umane scendano in campo.

Tuttavia, è facile confondere questo aspetto con quello della digitalizzazione. Con lo schema che segue, dovrebbe esserti più facile capire e ricordare le differenze:

Trasformazione DigitaleDigitalizzazione
Utilizzare gli strumenti digitali per implementare una strategia di digitalizzazione volta a migliorare l’esperienza dei dipendenti, dei clienti e degli utenti.Conversione dei processi manuali cartacei in processi digitali: invece di un registro manuale, si utilizza un’applicazione digitale. La digitalizzazione HR utilizza la tecnologia per cambiare un modello di business e creare nuove opportunità di guadagno.

Nonostante la sottile differenza, l’una va a braccetto con l’altra, senza la digitalizzazione non si può ottenere la trasformazione digitale, e quindi si rischierebbe di rimanere ancora a metodi antichi e blandi che porterebbero all’estinzione della tua azienda.

Cos’è la trasformazione digitale delle risorse umane?

I processi HR tradizionali si basano su comunicazioni faccia a faccia, schedari e scartoffie.

O meglio, un sacco di scartoffie per tutto ciò che riguarda le buste paga, i sistemi di rilevazione delle presenze, la gestione delle performance, la gestione dei candidati e l’onboarding.

Con la trasformazione digitale delle risorse umane viene previsto un passaggio dall’analogico al digitale sfruttando le nuove scoperte tecnologiche. Ma attenzione, la tecnologia non è il fine ultimo della trasformazione e non è nemmeno il punto di partenza.

KPI gestione risorse formazione Manuagere sistema di Fattoria dei Talenti capitale umano leadership

Le aziende che hanno intrapreso con successo una trasformazione digitale delle risorse umane partono dalla leadership, dalla cultura e dal modo in cui le persone lavorano. La tecnologia e il miglioramento dell’efficienza dei processi non fanno altro che supportare questa rivoluzione generale del luogo di lavoro.

Il settore HR dovrà essere in grado, quindi, di rivoluzionare la gerarchia aziendale, prendendo coscienza degli strumenti tecnologici e altamente performanti che ci sono sul mercato. Sperimentarli permetterà di capire alle risorse umane fino a che punto possono essere utilizzati per garantire un vantaggio strategico all’azienda.

Questi nuovi metodi, però, non dovranno essere vissuti passivamente, ma sarà necessario governarli con scaltrezza, senza dimenticare l’obiettivo finale del business.

Tuttavia, voglio anche ricordarti che un’azienda non è mai completamente “trasformata digitalmente”. Si tratta di un processo che si evolve per supportare il modo in cui le persone vivono e lavorano domani, l’anno prossimo e tra decenni. L’obiettivo deve essere quello di sostenere le persone dove vogliono essere, come vogliono essere assunte e come vogliono lavorare oggi.

L’apprendimento e l’attenzione alle esigenze dei collaboratori, e ciò che è importante per la cultura aziendale, vengono prima di qualsiasi implementazione della trasformazione digitale delle risorse umane.

HR gamification aziendale con Manuagere, il sistema di Fattoria dei Talenti leadership capitale umano

Tutto questo può essere quindi tradotto in una forte innovazione che punta all’ottimizzazione dei tempi e delle procedure. Tuttavia, ciò non vuol dire che ci sarà una penalizzazione dell’identità aziendale e del fattore umano, al contrario l’obiettivo è quello di supportarli e potenziarli.

Come la trasformazione digitale delle risorse umane sta avendo effetto

Secondo un’indagine condotta dal Sole24Ore, il settore HR sta sfruttando a larghe maniche il concetto di “Social Organization”, ovvero l’introduzione dei social media come tools di potenziamento per attrarre talenti ma allo stesso tempo incentivare un contesto sociale all’interno delle aziende.

I trend presenti sui social, quindi sarebbero i seguenti:

  • 25% team building;
  • 26% onboarding;
  • 34% training;
  • 41% comunicazione aziendale;
  • 69% recruiting.

Come puoi notare anche tu, la digital transformation ha già rivoluzionato estremamente l’ambito recruiting. Linkedin rappresenta il “punto di non ritorno” per i cacciatori di talenti ed i recruiter, diventati anche esperti social per affermare la loro autorità nel mondo HR.

Vediamo però anche altri esempi di trasformazione digitale.

L’implementazione dei sistemi cloud punta ad ottenere una migliore esperienza dei lavoratori.

La Nissan, per esempio, per incrementare le potenzialità dei singoli settori e velocizzare lo scambio di documenti ed informazioni, ha introdotto il software di

Microsoft Office 365 con la condivisione Cloud. Questo ha portato ad una connessione istantanea dei documenti, consentendo a tutte le persone incluse nel progetto di accedere, modificare e commentare istantaneamente.

Nel mondo HR, l’utilizzo dei Cloud ha permesso di creare e condividere le piattaforme di Payroll, di Performance Management, Compensation & Benefit.

Un altro vantaggio della digital transformation sicuramente è l’evoluzione delle aree di e-learning. Forum, community, blog sono stati realizzati per avvicinare gli utenti ad un maggior scambio di conoscenze.

Sempre più aziende si affidano alle chat bot per soddisfare le esigenze dei clienti ma anche dei dipendenti.

Connettivismo e Social Learning Fattoria dei Talenti

E non finisce qui, sono molte le porte che sono state aperte e molte quelle che si dovranno aprire in questo ambito affinché la nostra realtà diventi sempre più focalizzata al rapporto umano, a migliorarlo e farci sentire sempre più persone e meno “macchine da lavoro”.

Le fasi della trasformazione digitale delle risorse umane

Le fasi della trasformazione digitale delle risorse umane possono essere adattate alle teorie di Brian Solis di Altimeter, un analista digitale, relatore e autore.

È il principale analista che studia le tecnologie dirompenti e il loro impatto sul business. È attraverso la sua ricerca sulle sei fasi della trasformazione digitale che ad oggi molte aziende si trovano sulla cresta dell’onda.

Fase 1: Business as usual

Le soluzioni tradizionali prevalgono. Niente digitalizzazioni, solo i buoni e confortanti vecchi metodi. Se non viene visto la necessità di miglioramento, la tua azienda si troverà presto in uno svantaggio competitivo nel settore del reclutamento e della fidelizzazione.

Fase 2: Presente e attiva

Ascoltare i feedback dei candidati e dei collaboratori. Le persone all’interno dell’azienda iniziano a sperimentare la trasformazione digitale e cercano di capire cosa è meglio per loro.

Fase 3: Formalizzata

È ora di cambiare! I dati dei feedback iniziano a suscitare dubbi, tutto viene messo in discussione. Si inizia la collaborazione fra i vari settori, aiutandosi a vicenda nella formazione e nell’adozione di nuove tecnologie.

Fase 4: Strategica

Iniziano a venir intrapresi studi sull’NPS dei collaboratori. Si investe in nuove persone, processi e tecnologie per guidare la trasformazione digitale delle risorse umane.

Fase 5: Convergente

Vengono assunti nuovi talenti HR esecutivi e agenzie. I percorsi di assunzione, onboarding, apprendimento e raggiungimento degli obiettivi dei candidati vengono ridisegnati in modo da includere “micro-momenti” esperienziali, che portano a miglioramenti significativi in termini di soddisfazione, prestazioni e fidelizzazione.

Fase 6: Innovativa e adattiva

Non più “solo” trasformazione digitale delle risorse umane, il digitale è ora parte del DNA dell’azienda, e porta a miglioramenti nello sviluppo dei prodotti, nell’ingegneria, nel marketing, nelle vendite, nell’assistenza e nelle risorse umane. Un team di innovazione segue i nuovi sviluppi tecnologici per identificare le opportunità di miglioramento.

In questo processo di grandi cambiamenti risulta evidente l’importanza di creare una nuova struttura gerarchica di valori. Valori che serviranno poi all’azienda stessa per rendersi visibile, competitiva ed avere importanza rispetto agli altri. Valori che vengono messi in risalto dalle persone grazie alla creazione di un sistema basato su di esse.

Utilizza Manuagere per la tua trasformazione digitale

Come abbiamo detto finora, sono le persone a costituire il vero motore di questa trasformazione digitale, senza di esse non otterremo nulla, non potremmo fare nulla.

HR gamification aziendale con Manuagere, il sistema di Fattoria dei Talenti leadership capitale umano

Diventa quindi fondamentale concentrarsi su di loro e consentire loro di essere i veri protagonisti della nostra azienda.

Le persone rappresentano un capitale, e noi di Fattoria dei Talenti ci siamo accorti di questo e abbiamo deciso di concentrare le nostre energie nel rendere la loro esperienza con noi la migliore che possano avere.

Ogni talento che possiede ha un valore inestimabile, e tu sai quanto valore ha il tuo capitale umano?

I tuoi collaboratori non sono solo doti o mani da utilizzare e sfruttare come meglio ti viene comodo, sono il cuore pulsante della tua attività. Tuttavia, comprendo che molto spesso ci si possa trovare in situazioni di stallo, dove il tuo personale è lì giusto per occupare la sua giornata, senza avere un vero interesse nella tua azienda.

Quindi come fare ad attrarre più talenti e a stimolare quelli già presenti?

Con Manuagere hai la soluzione in formato tasca: semplice e adatta ad ogni generazione.

Noi di Fattoria ti aiuteremo nella pianificazione della tua strategia, supportandoti e mettendo a tua disposizione la nostra esperienza. Sia io che i miei collaboratori abbiamo avuto un passato nella gestione delle imprese, quindi capiamo appieno i tuoi dubbi e le tue difficoltà.

Il cambiamento è qualcosa che deve partire da te. Ti senti pronto a diventare la vera innovazione della tua trasformazione digitale delle risorse umane?

Se vuoi scoprire di più sul Sistema Manuagere, ti consiglio di andare qui → Manuagere: come coinvolgere e motivare le risorse umane .

Natascia Nardi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Leggi anche

Negli ultimi 20 anni l’ambiente di lavoro ha attraversato dei grandi cambiamenti, ma la vera rivoluzione deve ancora arrivare e sarà il fattore generazionale a provocarla.
Ti capita di pensare che hai lavorato per anni con buoni risultati e dubbie soddisfazioni? Eppure, ti sei dedicato alla tua crescita professionale, ti sei impegnato e alcuni dei tuoi traguardi li hai ottenuti.

Anche tu, come noi

Se anche tu, come me, ti senti un po’ manager e un po’ coltivatore e ti piace condividere il sapere e i frutti del tuo lavoro puoi essere parte di questa comunità.

Siamo qui per darti una mano!

Dicci pure come possiamo aiutarti..