Storie Correlate

Sono sconcertato di come tante persone che incontro nella vita privata e nel lavoro facciano fatica ad accettare il cambiamento. Niente di nuovo, lo dicono tanti consulenti e formatori da anni. Il concetto di zona di comfort è ormai molto diffuso. E allora qual è il mio contributo?
I millenial sembra siano propensi a cambiamenti di lavoro frequente. Una scelta consapevole o la conseguenza del precariato sempre più diffuso? Qualche dato ci aiuta a capire le motivazioni e cosa un manager dovrebbe fare, per governare con successo la sua area coinvolgendo in modo adeguato i millenial.

Anche se sembra tutto fermo, qualcosa si sta muovendo

La terra in Autunno è avvolta nel silenzio. Osservando la natura circostante, in questo momento vediamo che almeno in apparenza, la sua funzionalità vitale è ridotta ai minimi termini.

il freddo, le nebbie, le giornate corte e buie sembrano avere ridotto le energie di tutti gli esseri viventi tranne che nell’uomo; in Autunno il nostro organismo ha la necessità di ricaricarsi, di riposare…ma in realtà questo deve essere un riposo “attivo”, è questo il momento adatto, per;

  • Riflettere

  • Contemplare

  • Guardarsi dentro

Come il seme viene custodito e messo a dimora nelle profondità della terra, dovrà essere forte e pronto per trasformarsi, germogliare e rinascere rigoglioso sul finire dell’Inverno insieme al ritorno della Luce e del Sole in un nuovo ciclo vitale; anche noi abbiamo messo a dimora un seme, lo proteggeremo e ce prenderemo cura fino a farlo diventare grande e condividerne i frutti.

Non con lo spirito del mezzadro o del feudatario ma con i sani principi delle comunità rurali.

Se anche tu, come me, ti senti un po’ manager e un po’ contadino e ti piace condividere il sapere e i frutti del tuo lavoro puoi essere parte di questa comunità.

Leggi anche

Per noi è un piacere vedere Deborah sotto il tetto di Fattoria dei talenti e non solo perché è la prima socia ad entrare, dopo la costituzione dei soci fondatori. Deborah è una persona appassionata e carica di energia, qualità che in Fattoria dei talenti sono indispensabili.
Sono sconcertato di come tante persone che incontro nella vita privata e nel lavoro facciano fatica ad accettare il cambiamento. Niente di nuovo, lo dicono tanti consulenti e formatori da anni. Il concetto di zona di comfort è ormai molto diffuso. E allora qual è il mio contributo?
Chi incontra Sonia per la prima volta sente la sua energia positiva, ha la capacità di trasferire fiducia ed equilibrio in pochi istanti.
I millenial sembra siano propensi a cambiamenti di lavoro frequente. Una scelta consapevole o la conseguenza del precariato sempre più diffuso? Qualche dato ci aiuta a capire le motivazioni e cosa un manager dovrebbe fare, per governare con successo la sua area coinvolgendo in modo adeguato i millenial.
Non è abituale nel mondo della consulenza direzionale vedere cooperative. Una cooperativa di produzione e lavoro ha lo scopo di consentire ai soci di ottenere migliori condizioni di lavoro in termini di qualità e quantità, è il principio della mutualità prevalente.
Andrea è il socio più giovane di Fattoria e ha subito trasferito l’autodisciplina e l’impegno del nuoto nel lavoro.

Anche tu, come noi

Se anche tu, come me, ti senti un po’ manager e un po’ coltivatore e ti piace condividere il sapere e i frutti del tuo lavoro puoi essere parte di questa comunità.

Siamo qui per darti una mano!

Dicci pure come possiamo aiutarti..