Storie Correlate

Un buon manager sa che deve tenere il controllo della sua area attraverso una corretta pianificazione. Quante volte invece si sente questa esclamazione: “non ho tempo per fare tutto quello serve, ogni giorno ci sono imprevisti che richiedono la mia attenzione”. Gli imprevisto o urgenze sono fra le prime cause del perché l’azienda non sta ottenendo i risultati desiderati.
L’arrivo di Umberto in Fattoria dei Talenti è la dimostrazione che il nostro progetto è fatto sulle persone e sulla voglia di aggregare esperienze diverse, per dare ai nostri clienti tanti punti di vista e un solo risultato; il migliore. Umberto è un professionista solido, esperto in lean organization e ha lavorato in aziende molto strutturate.

Perché proprio una Cooperativa?

Non è abituale nel mondo della consulenza direzionale vedere cooperative. Una cooperativa di produzione e lavoro ha lo scopo di consentire ai soci di ottenere migliori condizioni di lavoro in termini di qualità e quantità, è il principio della mutualità prevalente.

Abbiamo scelto questo modello perché è l’unico in Italia, per realizzare un progetto democratico dove ognuno ha lo stesso peso: “Una testa un voto”. In sostanza la ricchezza non si concentra in poche mani ma, viene spartita in modo realmente meritocratico, questo significa che il socio lavoratore potrà percepire compensi molto più elevati delle sue precedenti esperienze come consulente. Anche l’accettazione di un nuovo socio lavoratore viene decisa in modo democratico dall’Assemblea solo sulla base delle sue competenze e della condivisione dei valori portanti di Fattoria dei talenti.

Sotto al nostro tetto avremo solo soci lavoratori perché è l’unico modo per tenere elevato il senso di responsabilità. Ogni professionista ci metterà la faccia e le sue quote di socio e quando incontra un imprenditore lo scambio sarà da imprenditore a imprenditore; noi scambiamo solo in abbondanza;

In Fattoria dei talenti rispettiamo i soci lavoratori e quindi lasciamo la massima libertà di movimento, sempre all’interno degli accordi interni e dei valori portanti che ci differenziano. In poche parole, se sei un consulente di spessore e vuoi appartenere a un gruppo unico nel panorama della consulenza, sappi che una volta socio:

  • hai diritto di voto in Assemblea e il tuo voto vale come quello di un membro del CDA; se hai buone idee le realizziamo insieme senza veti o gelosie;
  • non avrai un obbligo di produzione, sarai tu con il tuo senso di responsabilità a determinare la tua contribuzione volontaria al gruppo; la tua remunerazione e sempre rapportata alla tua produttività;
  • Se lo desideri, la tua remunerazione potrebbe essere doppia rispetto a precedenti esperienza in altre realtà perché la ricchezza prodotta e distribuita in modo meritocratico;
  • potrai gestirti il tuo tempo liberamente sempre facendo appello al tuo senso di responsabilità verso il gruppo
  • condivideremo il know-how e la strada alla crescita professionale è aperta, tutto quello che non hai potuto realizzare in precedenti realtà di consulenza da noi lo potrai realizzare

Se sei interessato a candidarti in Fattoria dei talenti ti basterà contattarci. Fisseremo un incontro e se parleremo la stessa lingua, sei dei nostri.

info@fattoriadeitalenti.it

Leggi anche

Andrea è il socio più giovane di Fattoria e ha subito trasferito l’autodisciplina e l’impegno del nuoto nel lavoro.
Non è abituale nel mondo della consulenza direzionale vedere cooperative. Una cooperativa di produzione e lavoro ha lo scopo di consentire ai soci di ottenere migliori condizioni di lavoro in termini di qualità e quantità, è il principio della mutualità prevalente.
Per noi è un piacere vedere Deborah sotto il tetto di Fattoria dei talenti e non solo perché è la prima socia ad entrare, dopo la costituzione dei soci fondatori. Deborah è una persona appassionata e carica di energia, qualità che in Fattoria dei talenti sono indispensabili.
Sono sconcertato di come tante persone che incontro nella vita privata e nel lavoro facciano fatica ad accettare il cambiamento. Niente di nuovo, lo dicono tanti consulenti e formatori da anni. Il concetto di zona di comfort è ormai molto diffuso. E allora qual è il mio contributo?
Chi incontra Sonia per la prima volta sente la sua energia positiva, ha la capacità di trasferire fiducia ed equilibrio in pochi istanti.
Un buon manager sa che deve tenere il controllo della sua area attraverso una corretta pianificazione. Quante volte invece si sente questa esclamazione: “non ho tempo per fare tutto quello serve, ogni giorno ci sono imprevisti che richiedono la mia attenzione”. Gli imprevisto o urgenze sono fra le prime cause del perché l’azienda non sta ottenendo i risultati desiderati.

Anche tu, come noi

Se anche tu, come me, ti senti un po’ manager e un po’ coltivatore e ti piace condividere il sapere e i frutti del tuo lavoro puoi essere parte di questa comunità.

Siamo qui per darti una mano!

Dicci pure come possiamo aiutarti..